X Factor New Zeland: due giudici massacrano un concorrente, licenziati!

Quello che è successo l'altra sera in diretta tv ha qualcosa di unico, in senso purtroppo negativo. Natalia Kills e Willy Moon, giudici della seconda edizione di X Factor New Zeland, hanno massacrato e insultato il concorrente Joe Irvine, risultato? Rimossi immediatamente dal programma!

Natalia Kills, per intenderci quella che cantava Champagna Shower con gli LMFAO, e Willy Moon, cantante neozelandese, sono una coppia di artisti, non solo in senso discografico ma anche nella vita reale.

Quest'anno i coniugi sono stati scelti come giudici nella seconda edizione neozelandese di X Factor al fianco di Melanie Blatt e Stan Walker

Domenica sera si è tenuto il primo live-show dell'anno, quindi all'ansia di esibirsi in diretta, davanti a giudici e pubblico, aggiungeteci anche quella della prima performance live.

Joe Irvine, giovante concorrente di Melanie, sale sul palco e si esibisce egregiamente, la parola passa ai giudici, Natalia Kills esce completamente di testa, insulta il giovane cantante accusandolo di aver copiato il marito e di sentirsi in imbarazzo di doverlo giustificare con una sua opinione. Il sorriso del concorrente non nasconde l'imbarazzo che aumenta con la stoccata finale di Willy Moon. 

Il conduttore interviene passando la parola agli altri giudici, Melanie difende il suo pupillo, ma il danno ormai è fatto. Il pubblico presente in studio rumoreggia e quello seduto a casa insorge sul web con una petizione per allontanare i giudici che supera 50.000 firme in meno di 24 ore. 

Il canale si trova in forte difficoltà, Ed Sheeran, Ellie Goulding, Lorde, Calvin Harris e tantissimi altri artisti si schierano al fianco del ragazzo. Pochi giorni dopo Natalia rilascia una dichiarazione in cui ringrazia i fan che credono in lei e li invita a non vedere l'unico lato della questione.

Risultato di tutto ciò? Da domenica prossima Natalia Kills e Willy Moon avranno qualcosa di meglio da fare!

Vi lascio con il video per vedere con i vostri occhi quanto successo: