The Voice Of Italy 2: prima puntata con le Battles

Ieri sera The Voice è entrato nel vivo della gara con la prima puntata delle Battles, la seconda fase del programma in cui i 16 cantanti di ogni squadra si sfidano l'uno contro l'altro per poter accedere alla fase successiva, i Knock Out.


Quest'anno c'è un'importante novità, infatti come vi avevo anticipato già alcuni giorni fa, i coach hanno a disposizione due Steal, ovvero possono inserire nella loro squadra due concorrenti, e non di più, scartati dagli avversari.

La puntata di ieri sera è trascorsa nella "tranquillità", nessuna lite, nessun evento degno di nota ne tanto meno grandi esibizioni. Il fulcro della serata è stata ovviamente Suor Cristina, l'unica cantante di cui si sono mostrate anche le prove e durante l'esibizione la telecamera ha dato veramente molta importanza alle consorelle scatenate in studio.

E' ovvio che gli autori hanno capito le potenzialità mediatiche della suora, ma devono anche star attenti a una sua sovraesposizione che potrebbe danneggiare sia lei che il programma;  infatti sul web non sono mancati commenti negativi su questo voler per forza puntare sulla suora e darle maggior importanza rispetto agli altri concorrenti.


Per quanto riguarda gli special coach, essi hanno avuto un ruolo veramente marginale, quasi invisibili ai fini della trasmissione. 

La puntata si è conclusa con ben 4 Steal che hanno riportato in gioco Benedetta Giovagnini (passata dal Team Pelù al Team Jax), Luna Palumbo (dal Team Jax al Team Carrà), Giulia (dal Team Jax al Team Pelù) e Paola (dal Team Pelù al Team Noemi).

Insomma, per il momento nessuna grande emozione. Per carità, le esibizioni non sono male, ma non lasciano assolutamente nulla al telespettatore.

E voi che ne pensate? Avete già individuato un possibile vincitore?