Addio Melevisione? Scenografia sotto la pioggia

Era il 18 gennaio 1999 quando andò in onda la prima puntata della Melevisione, un programma che da lì a breve sarebbe diventato un punto di riferimento per i pomeriggi dei più piccoli, fiabe, cartoni, storie e tanto altro hanno tenuto compagnia per anni i bambini e gli adulti nostalgici.

Dopo quindici edizioni e altrettanti anni di grande popolarità la trasmissione di Rai Tre sembra vicino alla chiusura.

Infatti pochi giorni fà Lorenzo Branchetti, l'interprete di Milo Cotogno, ha postato sia su Facebook che su Twitter la foto (a lato) della scenografia del programma buttata in un cortile degli studi Rai e lasciata marcire sotto la pioggia.

L'attore ha commentato così la foto:

"#Fantabosco 15 anni di #favole buttati in un cortile sotto la pioggia! Che tristezza infinita"

Ovviamente si sono subito mosse moltissime persone che con messaggi di disappunto e la creazione di appositi gruppi stanno tentando di far capire alla Rai che un programma del genere valga molto più di altre trasmissioni per i più piccoli.

I vertici Rai si sono velocemente apprestati a commentare la vicenda sostenendo un taglio al budget e quindi la necessità di costruire una nuova scenografia per la prossima edizione, che però per il momento non è assolutamente prevista.

L'inizio di Masterpiece, negli stessi studi, ha richiesto la necessità di maggior spazio e a farne le spese sono proprio stati i personaggi del mondo della Melevisione, e ovviamente anche i più piccoli.

Tagliare i costi da altre parti no? Invece di mega cachet per far ballare vip in programmi di ballo, perchè non spendere un pò di più per un programma che per anni ha dato tanto?